Notizie

Bitcoin supera l'oro, resterà forte?

Il prezzo del bitcoin è diventato argomento di discussione tra tutti i principali media. Con il prezzo della criptovaluta che raggiunge il massimo storico di $ 1281, ha superato il prezzo dell'oro. Un'oncia d'oro è attualmente valutata a circa $ 1, 233, mentre "l'oro digitale" registra un valore molto più alto di quello.

Il bitcoin sembra aver infranto la barriera del prezzo del jinxed, superando il precedente high, sperimentato proprio prima del crollo del Gox. Pubblicazioni leader e analisti di criptovaluta hanno attribuito l'aumento del prezzo a una domanda in eccesso di Bitcoin nel mercato cinese. La recente repressione della banca centrale cinese sugli scambi di Bitcoin del paese ha portato a una grave interruzione delle attività commerciali.

Quasi tutte le borse cinesi di Bitcoin hanno smesso di offrire funzionalità di trading e prestito di margine e hanno anche congelato i prelievi di Bitcoin fino al 15 marzo. Non è ancora chiaro se si attaccheranno alla timeline. Mentre questi scambi prendono il loro tempo dolce per implementare i sistemi KYC e AML richiesti, la liquidità di Bitcoin nel mercato ha avuto un successo.

Con una parte significativa della criptovaluta di proprietà dei trader rinchiusi su queste piattaforme di scambio, coloro che non vedono l'ora di acquistare la valuta digitale sono costretti a pagare un premio. Aumentando ulteriormente l'aumento dei prezzi si spera che l'ETF di Bitcoin venga approvato dalla SEC.

Se Winklevoss Twins riceve l'autorizzazione necessaria, allora aprirà la strada non solo alla piattaforma Gemini ma anche ad altre criptovalute e piattaforme finanziarie per far galleggiare gli ETF di Bitcoin. Questi ETF diventeranno prontamente accessibili alle persone, a loro volta aumentando la domanda e il prezzo. Quelli ottimisti sull'approvazione hanno iniziato a comprare nella valuta digitale con l'intenzione di approfittare presto. Persino gli investitori istituzionali sono in procinto di fare acquisti, alimentando la domanda attuale e quindi l'aumento dei prezzi.

La questione dell'ETF vedrà una sorta di risoluzione, positiva o negativa entro l'11 marzo 2017. Allo stesso tempo, se gli scambi cinesi si attengono alla loro cronologia dichiarata e abiliteranno prelievi di Bitcoin il 15 marzo, 2017, quindi la pressione potrebbe facilitare sul mercato. Un segnale "NO" di SEC sull'ETF di Bitcoin, combinato con un certo sollievo per i commercianti di Bitcoin in Cina, porterà probabilmente a un calo a breve termine del prezzo della criptovaluta. La caduta riprenderà non appena il commercio riprenderà i livelli normali sul mercato.

Rif : BBC | Bloomberg | Immagine : NewsBTC