Notizie

Bitcoin Surge a Singapore: The Full Story

Le economie asiatiche hanno accettato molto più il Bitcoin di quanto non lo fossero le loro controparti nel mondo occidentale. Nazioni come la Cina, Hong Kong e Singapore continuano a superare gli Stati Uniti o la Gran Bretagna inculcando Bitcoin nella routine quotidiana.

In una recente discussione con BraveNewCoin, il Chief Operating Officer e co-fondatore di Tembusu Systems Jarrod Luo ha dichiarato che le autorità regolatorie di Singapore sono state abbastanza indulgenti. Dice

" Da quello che possiamo vedere, è mirato a cercare di includere strumenti basati su criptovalute nell'attuale sistema finanziario e fiscale", dice Luo. "Penso che questo manda un messaggio che esiste potenzialmente un ruolo" mainstream "per le cripto-valute. Dimostra che il governo ha una comprensione più profonda del vero potenziale per la tecnologia e il senso della fase iniziale in cui si trova ", dice Luo. "È molto razionale e ben informato. “

Luo ha fondato i Tembusu Systems come fornitore di ATM di Bitcoin nel 2013 e lo ha trasformato in un fornitore di servizi completo nel 2014. Tembusu Systems ora fornisce soluzioni basate su criptovaluta alle aziende attraverso il suo sistema TRUST. I sistemi TRUST consentono alle aziende di implementare la tecnologia Bitcoin come sistema di tracciamento degli asset, una nuova criptovaluta, punti fedeltà o persino facilitare i pagamenti.

Accettando che la crescita del sistema Bitcoin sia stata più rapida di quanto concepito in precedenza, l'Agenzia delle Entrate di Singapore (IRAS) ha annunciato un nuovo regime fiscale per le aziende che accettano Bitcoin e altre criptovalute. L'autorità delle entrate ha reso ampiamente chiaro che le imprese guadagnano profitti mentre negoziano le valute digitali, comprese le operazioni di data mining, così come le borse rientreranno nella rete fiscale.

"Le aziende che scelgono di accettare valute virtuali come Bitcoin per la loro remunerazione o entrate sono soggette alle normali norme fiscali sul reddito", afferma l'IRAS. "Saranno tassati sul reddito derivato o ricevuto a Singapore. Saranno consentite detrazioni fiscali, laddove consentito, dalle nostre leggi fiscali. "

Ma dal momento che IRAS non applica imposte sulle plusvalenze a Singapore, quelle aziende che acquistano le valute digitali con orizzonti a lungo termine saranno esentate dal pagamento delle tasse. L'autorità prende in considerazione lo scopo, la frequenza delle transazioni e il periodo di detenzione nel determinare se i guadagni debbano essere tassati.

Luo ritiene che questo sia un approccio molto premuroso da parte del governo. Aggiunge che il governo con le sue azioni ha dimostrato di avere una chiara idea del vero potenziale della tecnologia blockchain.

Luo ha anche citato la mancanza di conoscenza come la ragione principale per cui molti governi non hanno ancora adottato Bitcoin. Una maggiore istruzione in questo settore porterà ad un minor numero di persone che perdono i loro sudati guadagni con truffe e schemi di ponzi.

Il regolamento è un altro aspetto chiave toccato dal COO. Ritiene che la regolamentazione sia necessaria per integrare questa tecnologia nel tradizionale sistema finanziario e contribuire a gestire i rischi connessi alle transazioni di criptovaluta.

Lou, come l'intera comunità Bitcoin sta aspettando con il fiato sospeso, per vedere come questo esplora il clima di innovazione in diversi paesi. Ma, Singapore è sicuramente arrivata all'elenco dei paesi che possono vedere un boom di Bitcoin in futuro.