Notizie

Sette in dieci banchieri concordano che la politica monetaria non è più vitale

Una cosa che la maggior parte degli esperti finanziari sembra concordare in questi giorni è il modo in cui le banche centrali si trovano in una posizione precaria. La Federal Reserve condivide questa opinione, poiché ritengono che la politica della banca centrale stia facendo più male che bene. In effetti, il 70% dei banchieri ritiene che la politica monetaria sia una cosa del passato. Le banche centrali sono su ghiaccio molto sottile e più crepe cominciano ad apparire ogni giorno.

Le banche centrali hanno utilizzato alcune interessanti opzioni di politica monetaria per diversi decenni. Promuovere le economie locali non è un'impresa facile, ma introdurre denaro in elicottero non è più un'opzione valida. Qualcosa dovrà cambiare prima piuttosto che dopo, ma nessuno ha la risposta a questo problema pressante.

Le riforme della politica monetaria sono strettamente necessarie

A peggiorare le cose, i governi non stanno neanche estendendo la mano. In effetti, la maggior parte dei governi preferirebbe sedersi a bordo campo e osservare le cose. La loro fiducia nelle banche centrali è molto alta, anche se sembra un po 'fuori luogo. La fiducia dei consumatori nel settore bancario centrale è ai minimi storici in questo momento.

Paul Tucker dell'Università di Harvard ha espresso la seguente situazione:

"Il problema più grande che devono affrontare i responsabili delle politiche monetarie è che ... non sono mai stati più potenti e più prestigiosi. Non hanno mai conosciuto meno - almeno nella nostra vita) su ciò che sta accadendo nell'economia reale, e quindi non sono mai stati su un ghiaccio più sottile. "

La causa di questo problema è il modo in cui una banca centrale è l '" unico giocatore in città "ad affrontare le turbolenze economiche. Diversi banchieri ritengono che questo sta diventando una minaccia, piuttosto che un risultato positivo. Una banca centrale può mantenere bassi i tassi di interesse per tutto il tempo che vogliono, il che può creare problemi più grandi lungo la linea.

Sfortunatamente, il principale colpevole in tutto questo è il modo in cui i mercati bloccati sono in tutto il mondo. Inoltre, c'è anche la produttività e l'immigrazione a cui pensare. La politica monetaria non è in grado di affrontare tutti questi problemi, che devono essere affrontati a un livello diverso e attraverso altri mezzi.

Gli economisti hanno finalmente iniziato a riconoscere che la crescita finanziaria sarà difficile da raggiungere in qualsiasi momento presto. Il sistema politico è lento a muoversi e ad affrontare questi problemi. Le banche centrali continueranno le loro pratiche di politica monetaria, anche se gli effetti collaterali potrebbero essere tutt'altro che ottimali.

Tucker ha concluso la sua dichiarazione dicendo come le banche centrali hanno bisogno di dire ai governi cosa devono fare. Questo è un tipo molto diverso di politica monetaria, ma gli attuali problemi finanziari giustificano un cambiamento così significativo. Solo il tempo dirà se i problemi persistenti possono essere risolti, ma per ora, le cose non stanno andando bene in alcun modo.

Fonte: MarketWatch

Immagine intestazione per gentile concessione di Shutterstock